fbpx

Frequenza di Rimbalzo: 3 consigli per evitarla

Frequenza di rimbalzo

Cosa intendiamo per “frequenza di rimbalzo” in un sito web? Per approfondire il discorso, puoi cercare sul web “frequenza di rimbalzo” o “bounce rate” e sono certa che troverai informazioni dettagliate e tecniche che potranno chiarire ogni dubbio.

Io che mi occupo di curare la tua presenza online per farti vendere meglio, voglio darti qualche consiglio che puoi mettere in pratica immediatamente affinché l’utente che visita il tuo sito web, non “rimbalzi” in quello dei tuoi concorrenti.

Appare chiaro che la prima cosa da fare è quella di “catturare” la sua attenzione fin da subito e qui vale la “regola dei 3 secondi”. Ne ho parlato altre volte ed intendo quella regola per la quale l’utente capisce cosa fai e perché dovrebbe acquistare da te piuttosto che da un concorrente, immediatamente dalla home page del tuo sito web, ed entro 3 secondi. Facile? No  Fattibile? Assolutamente Si. Quindi

1° consiglio: metti in evidenza la tua PUV Proposta Unica di Valore.

2° consiglio che di fatto è il – 1 =  quello che viene prima del primo: tempo di caricamento: quando un sito web impiega troppi secondi per caricarsi, hai già perso il tuo potenziale utente. Sul web trovi strumenti gratuiti (esempio google speed) per analizzare la velocità di caricamento e ricorda di verificarla sia da desktop che da smartphone.

3° consiglio: migliorare quella che chiamiamo la “user experience”. Rendere piacevole la navigazione, con informazioni chiare, concise ed esaustive e, parola d’ordine:  semplificare, semplificare, semplificare….  Dobbiamo e vogliamo semplificare la vita dell’utente, che a complicarsela ci pensa già da sé.

Se metti in pratica questi 3 consigli, sono certa che otterrai ottimi risultati in breve tempo.

Se vuoi che lo faccia io per te, non esitare a contattarmi.

Social Selling secondo ChatGPT

La Intelligenza Artificiale deve considerarsi una grande opportunità, anche semplicemente come supporto che ci aiuta a capire se stiamo facendo bene il nostro lavoro ed